Via Pallodola 88, Sarzana (SP) 19038 

Tel: 0187 625644

partita iva:         01226520110

codice fiscale:  80011120112

laspeziatsn@libero.it

 

L’attività sportiva del tiro a segno si divide principalmente in due grandi categorie: aria compressa e fuoco.

 

ARIA COMPRESSA (Pistola e carabina)

Può essere iniziata già a dieci anni di età, si svolge in strutture indoor ad una distanza di 10 metri utilizzando armi con propulsione ad aria o CO2 di potenza inferiore ai 7,5 joule e con un calibro di 4,5 mm.
Viene considerata la palestra del tiro, proprio per la giovane età con la quale si può intraprendere la specialità.

 

P10
E’ una disciplina olimpica in cui si utilizzano pistole dal

peso complessivo inferiore a 1500 grammi, con uno scatto superiore a

500 grammi, si può iniziare già dal 10° anno di età, seguiti da istruttori. I bersaglio,

posto ad una distanza di 10 metri, misura 17 cm per lato ed è composto da cerchi

concentrici con il 10 che misura 11,5 mm.
Si tira a braccio teso, le gare si svolgono su distanze di 20 colpi (giovanissimi, che possono

tirare in appoggio) 40 colpi (donne e uomini) 60 colpi (solo uomini).

 

C10
Disciplina olimpica in cui si utilizzano carabine ad aria compressa, su può iniziare già al decimo anno di età, anche in appoggio. Il bersaglio, posto a 10 metri misura 10 cm per lato con il 10 grande 0,5 mm. Anche qui di gareggia sulla distanza di 20 colpi, per i giovanissimi, 40 (uomini e donne) 60 solo uomini.

 

 

 

 

FUOCO

 

PISTOLA LIBERA
Specialità per uomini e, dal 2019 anche dalle donne, praticata presso le  linee

a 50 metri L'arma utilizzata è una pistola a colpo singolo in calibro 22 lr. 

Il bersaglio è circolare e presenta dei cerchi concentrici con un diametro

massimo di 500 mm. , il cerchio centrale rappresenta il 10 e presenta un

diametro di 50 mm. Si sparano 60 colpi in 2 ore compreso i colpi di prova.

Si spara con il braccio teso, senza appoggio. Ad eccezione del calibro

e del colpo singolo , in questa specialità non esistono limitazioni per

quanto riguarda dimensioni e pesi dell'arma. Le impugnature di queste

armi sono anatomiche ed avvolgono perfettamente la mano del tiratore.


PISTOLA AUTOMATICA
Si tratta di una specialità olimpica per gli uomini e praticabile, ma non è specialità olimpica, dalle donne che si pratica presso i poligonetti doppi a 25 metri. Viene utilizzata una pistola semiautomatica calibro 22 lr. con caricatore da 5 colpi. I bersagli , cinque sagome scomparenti, sono posti alla distanza di  25 metri. Il  bersaglio è indicato da cerchi concentrici numerici del valore da 5 a 10, il cui diametro complessivo è di 500 mm. Il diametro del 10 è di 100 mm. Il tiratore, durante una gara sparerà 5 colpi alla volta, in riprese da 30, per un totale di 60 colpi. I tempi di comparsa delle sagome avranno tempi decrescenti ; si inizia con due serie da 5 colpi da sparare in 8 secondi, seguite da due serie in 6 secondi e si conclude con due serie di 5 colpi in 4 secondi. Il tiratore può alzare l'arma nel momento in cui le sagome si presentano di fronte per il numero di secondi determinato. L'arma può presentare un impugnatura anatomica avvolgente, il peso è inferiore ai 1000 grammi, la pressione da esercitare per far partire i colpi è libera. Il tiratore spara a braccio teso senza appoggio.

 

PISTOLA STANDARD
Non è specialità Olimpica. Sono specialità che si praticano presso i  poligoni a 25 metri.

L'arma è una pistola semiautomatica con caricatore da 5 colpi  Il bersaglio

è lo stesso usato in Pistola Libera. Sono a scomparsa e la gara vera e

propria consiste nel sparare 60 colpi così suddivisi : 20 colpi in 4 serie

di 5 colpi in 150 secondi; 20 colpi in 4 serie da 5 colpi in 20 secondi;

20 colpi in 4 serie da 5 colpi in 10 secondi , ossia nel tempo in cui i

bersagli rimangono in vista. L'arma utilizzata può avere il calcio

anatomico ma non avvolgente. Il peso è inferiore ai 1400 grammi. Il peso dello scatto non può essere inferiore ai 1000 grammi. Si spara con il braccio teso e senza appoggio.

 

PISTOLA GROSSO CALIBRO
Non è specialità olimpica ma presenta regolari campionati europei e

mondiali, si pratica presso i  poligoni a 25 metri. Si utilizzano pistole

semiautomatiche e revolver con i calibri compresi tra il 7,62 ed il 9,65.

La gara si svolge sparando una ripresa di 30 colpi di precisione con serie

di 5 colpi in 6 minuti sul  bersaglio delle dimensioni uguali a quello

utilizzato nella specialità di pistola libera. Gli altri 30 colpi si sparano in

serie di 5 colpi sul  bersaglio delle stesse dimensioni di quello utilizzato

nella specialità di pistola Automatica ; in questo caso il bersaglio singolo

appare per tre secondi necessari per far partire il colpo e scompare per

sette. Il peso dell'arma non può essere superiore ai 1400 grammi ed il peso di pressione del grilletto allo sparo deve essere minimo di 1000 grammi.

 

PISTOLA SPORTIVA
Specialità olimpica per la categoria Donne, ma dal 2019 praticabile anche dagli uomini. E' una specialità che si pratica presso i  poligoni a 25 metri. L'arma è una pistola semiautomatica con caricatore da 5 colpi  Il bersaglio è lo stesso usato in Pistola Libera. La gara si svolge sparando una ripresa di 30 colpi di precisione con serie di 5 colpi in 6 minuti sul bersaglio delle dimensioni uguali a quello utilizzato nella specialità di pistola libera. Gli altri 30 colpi si sparano in serie di 5 colpi sul bersaglio delle stesse dimensioni di quello utilizzato nella specialità di pistola Automatica ; in questo caso il bersaglio singolo appare per tre secondi necessari per far partire il colpo e scompare per sette. Il peso dell'arma non può essere superiore ai 1400 grammi ed il peso di pressione del grilletto allo sparo deve essere minimo di 1000 grammi.

 

CARABINA LIBERA A TERRA
E' una specialità che si può praticare presso lo stand con il bersaglio posto alla  distanza di 50 metri. Sono riservate agli uomini e junior uomini . La specialità di Carabina Libera a Terra è quella più praticata fra gli appassionati del tiro con le armi lunghe. Il tiro avviene completamente sdraiati utilizzando una cinghia applicata al braccio per facilitare la tenuta dell'arma .  Il bersaglio prevede un diametro massimo di 154,4 mm., il 10 ha un diametro di 10,4 mm. Si utilizzano armi di calibro 22 Lr a colpo singolo con un peso non superiore agli 8 kg , giacca e pantaloni da tiro, un cannocchiale per controllare la rosata dei colpi sparati. La gara prevede il tiro di 60 colpi sparati nel tempo massimo di 75 minuti.

 

CARABINA LIBERA 3 POSIZIONI
E' una specialità olimpica e si pratica presso lo stand il bersaglio posto alla  distanza di 50 metri. Sono riservate agli uomini e junior uomini .  Il bersaglio prevede un diametro massimo di 154,4 mm., il 10 ha un diametro di 10,4 mm. Si utilizzano armi di calibro 22 Lr a colpo singolo con un peso non superiore agli 8 kg , giacca e pantaloni da tiro, un cannocchiale per controllare la rosata dei colpi sparati. Si sparano un totale di 120 colpi (nel tempo di 3h e 30'') : 40 a terra (in 45''), 40 in piedi (in 1h e 15'') e 40 in ginocchio (in 1h) con un intervallo di 10 minuti tra una posizione e l'altra.

 

CARABINA SPORTIVA A TERRA E 3 POSIZIONI
Specialità riservata alle donne e junior donne. La specialità di Cs tre posizioni è olimpica. Si utilizzano carabine in calibro 22Lr a colpo singolo con un peso non superiore ai 6,5 kg.  Il bersaglio usato è lo stesso della spec. di carabina a  50 metri. Si sparano un totale di 60 colpi (20 a terra, 20 in piedi e 20 in ginocchio) nel tempo massimo di 2h e 15''. La specialità di Cs a terra prevede 60 colpi da sparare in un tempo di 1h e 15''.

 

TIRO RAPIDO SPORTIVO
Il tiro rapido è una disciplina sportiva gestita e regolamentata dalla Unione Italiana Tiro a Segno (U.I.T.S.).
Essa trae spunto da quella del Tiro Dinamico Sportivo infatti il regolamento è tratto dal quello I.P.S.C. ed adattato al tiro U.I T.S.
In realtà, le origini vere, risiedono negli allenamenti del personale dei servizi segreti  americani, finalizzati ad ottimizzare operatività, sicurezza e precisione nei conflitti a fuoco.
L’U.I.T.S. ha fatto propria questa disciplina, compilando un regolamento specifico che prevede figure specializzate che garantiscano in primis sicurezza e sportività. Tutto ciò consente ai tiratori, di partecipare ai relativi campionati nazionali.
Precisione, e velocità è quanto necessario per raggiungere il punteggio massimo nel minor tempo possibile e soprattutto in sicurezza.
La sicurezza è l’aspetto primario ed imprescindibile che caratterizza questa disciplina.
Durante l’esecuzione di ogni singolo esercizio l’atleta può incorrere in penalità come mancare il bersaglio, attingere parti del bersaglio non previste, sbagliare procedura etc.
Gli esercizi possono essere di tre tipologie definite dal numero di colpi, corti (9 colpi), medi (16 colpi), lunghi (32 colpi).
Le armi utilizzabili sono fondamentalmente pistole, anche in calibro lr.22.
Sono previste delle divisioni in base alle caratteristiche strutturali delle pistole da utilizzare